Cantieri infiniti

Sara è la mia piccola bimba grande, quella che va verso i nove anni.
Capita sempre più spesso che mi chieda informazioni su cosa sognavo di fare da grande quando ero piccolo come lei.

La cosa pericolosa di avere dei figli è che ti mettono di fronte a quella operazione terrificante che sono i bilanci.
Mettere sulla bilancia i sogni di bambino, le aspettative che i tuoi genitori avevano per te, le strade che hai percorso, abbandonato o tenuto in caldo per tanto tempo, lasciando che il tempo e le mille attività della vita adulta le logorassero come una casa pericolante di fronte alle intemperie.

Ho ricominciato a studiare. Questa volta o mai più. Quest’anno è stata molto, molto dura affrontare l’esborso delle spese universitarie che da anni pago per tenere aperta questa strada.
Un po’ come i soldi che si buttano ogni anno per tenere in piedi il cantiere dell’ennesima infrastruttura pubblica.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>