Anche questo post è di una pallosità assoluta

Ieri ascoltavo sul podcast di Radio Popolare, una puntata sul mondo dei blog e ad un certo punto Alessandro il Phonkmeister ha detto una cosa ovvia, ha detto che per fare un blog che venga letto devi scrivere cose interessanti.

Lo so che è una ovvietà. Sta di fatto che se penso a quanto scrivevo un paio di anni fa, quando scrivevo tonnellate di post su Downloadblog, ora scrivo veramente poco. E quel poco è pure poco interessante.
Spesso scrivo quanto ho rimuginato mentre ero lontano dal computer, e il passaggio dai pensieri sedimentati al testo digitale, non so perché, perdono di profondità. A volte li rileggo e poi li lascio lì nelle bozze, e dopo tre, quattro mesi li cancello.

A questo aggiungiamo tutto quello che si perde nel realtime di servizi come Friendfeed e qua, in casa propria rimane poco.

Anche questo post è di una pallosità assoluta.

Un pensiero su “Anche questo post è di una pallosità assoluta

  1. Più che palloso ho l'impressione che il tuo post sia un pò giù di tono, fiacco, privo di entusiasmo … per caso ti senti così ultimamente? Se si, sarà sicuramente l'afa e quindi destinato a passare (^_^)
    Anche io certe volte non ho molta voglia di scrivere, da poco mi sono "inventato" una nuova categoria sul blog dove di fatto non scrivo ma mi limito a segnalare, il bello è che stà avendo un ottimo riscontro :) ghghgh

    Ciao
    Luigi » LuVi Weblog
    La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>