Considerando tutto il movimento di persone che si arrabatta per far funzionare OSX sull’hardware più disparato, perché le società che producono laptop non scelgono i componenti in modo da rendere questa operazione più facile?
Sarebbe una grande operazione di marketing: comprarsi un macbook pro alla metà del suo prezzo, certamente non di alluminio, ma la metà di 1500 e passa euro non sono pochi, e secondo me molti li preferirebbero ad altri modelli.

Di che parlo? Visto che a fine aprile dovrò riconsegnare il portatile che ho usato in questi cinque anni, mi sto guardando in giro per capire quale scelta fare.
Certamente se Apple non avesse tolto la firewire dal suo Macbook l’avrei comprato senza problemi (beh, un po’ sì, costicchia!); il Macbook Pro è inarrivabile. Quindi la scelta di un portatile che eventualmente potesse far girare OSX senza troppi problemi o disfunzioni non mi dispiacerebbe.
Il problema è che diversamente dall’hardware di un desktop che puoi scegliere a piacimento, nei portatili non solo non è possibile operare grandi cambiamenti, ma spesso è difficoltoso anche capire di quali componenti è composto e se saranno compatibili.

Prevedo in aumento il numero di connessioni a insanelymac.com.

3 pensieri su “Lancia i componenti…portatili rotanti!!

  1. comprarlo al refurbished store o di seconda mano (con fattura) non sono percorribili come opzioni d'acquisto ??

    con sconto educational ?

    con IVA al 4% per acquirente disabile ?

  2. Sicuramente sarebbe la scelta più facile e indubbiamente quella legale.
    Il fatto è che l'hardware apple è indubbiamente sopravvalutato in termini di costi/prestazioni: un portatile non Apple di pari caratteristiche arriva a costare anche la metà del suo corrispettivo con la mela: l'ultima versione del Macbook ha il suo bel corpo in alluminio e lo schermo led ma senza quella maledetta firewire sarebbe monco, a meno che non rivendo la mia scheda audio e me ne compro una analoga USB, rimettendoci altri soldi.

    p.s. acquirente disabile? Questa mi mancava..

  3. certo! alcune disabilità quali la sordit, la cecità ed altro permettono l'accesso agevolato ad acquisti di natura informatica (o altro) …l'aliquota IVA al 4% è una delle più comuni e note, o almeno così pensavo ….

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>