Quo vadis, baby? On the web

Quo vadis babyE’ interessante scoprire come i media tradizionali stanno scoprendo ed iniziando ad utilizzare i nuovi sistemi di comunicazione e veicolazione di contenuti che la rete offre.

Per Quo Vadis, Baby?, la nuova miniserie di Sky realizzata da Colorado Film, che andrà in onda nella primavera 2008 è stato creato tutto un percorso preparatorio fatto di un blog, un account Twitter, un profilo su MySpace (dove si trova anche un teaser della serie), un account su Flickr con delle belle foto di scena, senza contare gli altri piccoli particolari come il riferimento ad Anobii per il libro da cui è tratto il tutto o Flickster per il film.
Sul blog si possono trovare anche filmati, chiaramente caricati su YouTube, con dei dietro le quinte quelle registrazioni e commenti degli autori.

Si tratta di un approccio molto diversificato a cui però faccio una critica: la licenza che è stata attribuita ad esempio alle immagini, un copyright totale che male si accosta all’uso di strumenti sociali come questi.
Sia le fotografie e i contenuti del blog sono ora rilasciati sotto licenza creative commons. :)

Per la cronaca, Gabriele Salvatores ha girato le sei scene musicali che chiudono ogni episodio della serie. In una di queste Salvatores appare in una inedita versione chitarristica.

Viene da chiedersi ci sia stato il consulente di questo progetto.

P.S. no, non sono io :P

5 pensieri riguardo “Quo vadis, baby? On the web”

  1. Ciao Cristian,
    anche grazie alla tua osservazione abbiamo definitivamente scelto di pubblicare le foto di flickr (anche le molte già presenti sul profilo) sotto una licenza creative commons, così come i contenuti del blog.

    In questa fase sperimentale, suggerimenti come il tuo ci sono utilissimi, grazie!

    La Redazione di “Quo Vadis, Baby?”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>