Yahoo? dov’é la tua strategia?

Sinceramente continuo a non capire la strategia di Yahoo! sui servizi web.
Dopo il cambio al vertice e soprattutto dopo quel “peanut butter manifesto” che puntava il dito sui servizi doppi di Yahoo! (es. Yahoo! Photos e Flickr, il primo per la cronaca ora è chiuso), nell’ultimo anno ha lanciato alcuni servizi che sembrano mancare di una strategia di fondo: servizi come Kickstart, una sorta di Facebook prima maniera, dedicato agli studenti, o myM, che sembra essere una specie di Meebo, un servizio per poter comunicare con tutti i sistemi di messaggistica tramite una interfaccia web.
myM dovrebbe però presentare diversamente da Meebo un taglio da social network. E allora, come si chiede anche Owen Thomas su Valleywag, di quanti social network ha bisogno Yahoo!?

La risposta che mi sono dato è che Yahoo! stia sperimentando per cercare di creare una soluzione che non sia il semplice inseguimento dei concorrenti, ben sapendo che il terreno da recuperare nei confronti di servizi come Facebook è tantissimo: la risposta potrebbe essere quella di creare una serie di servizi che saranno poi assemblabili su un servizio che ancora non esiste, o che forse potrebbe essere quel Inbox 2.0 di cui si parla.: assemblare i propri servizi un po’ come le applicazioni di Facebook, a seconda degli interessi e delle necessità degli utenti.

Yahoo! ha anche creato una struttura per promuovere progetti personali dei propri sviluppatori, per evitare sia di dover sempre attingere da costose acquisizioni di nuove interessanti startup, sia di dover vedere i propri talenti andarsene per creare in proprio un nuovo servizio: dalla Brickhouse per ora non vedo novità interessanti ma forse è ancora troppo presto.

In definitiva mi chiedo se quella di Yahoo! possa essere una strategia vincente, e soprattutto se Yahoo! ha una vera strategia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>