Ultimamente si passa il tempo a provare social network, nella speranza, un pò compulsiva, di trovare uno strumento che si adatti alle nostre necessità (e a quelle degli altri, sennò che social network è??).
Ci si registra ovunque e ogni volta si passano giorni in inserimento dati, avatar, contatti, vedere se c’è qualche nostra conoscenza che sta utilizzando questo servizio: insomma la solita storia..

Ultimo in ordine cronologico è Pownce, un misto tra Twitter ed un “istant messenger che vuole fare il social network”: di fronte al moltiplicarsi delle piattaforme possibili da Twitter/Jaiku/Hictu/Pownce, a tutti i social network specifici, Last.fm per la musica, aNobii per i libri, etc, etc, l’unica possibilità al momento sembra quella di integrare il tutto in Facebook, possibilità che comunque non mi appassiona. Meglio Netvibes.

Ho trovato molto interessanti le riflessioni di Dave Winer, Marc Canter e Paolo Valdemarin su come in realtà i social network come Facebook o Twitter sono ancora pensati in buona parte per una utenza non professionale: Pownce con i suoi gruppi e il file sharing è quello che più si avvicina ad una possibile transizione del mondo professionale verso questo tipo di comunicazione.

L’ipotetico Ring (che a me come nome ricordava più il thriller giapponese che “il signore degli anelli”) è un qualcosa che in pratica queste tre persone potrebbero tranquillamente sviluppare, partendo da una base come quella di People Aggregator, e introducendo tante di quelle piccole idee che vengono al vulcanico Winer.

“Identities and social networks”, una riflessione che vi invito a recuperare. Vi ho lasciato alcuni link, da quelli risalite la corrente.

Così come per gli istant messenger si cercava di non integrare le varie reti in modo da tenersi stretti gli utenti, così sta succedendo nei social network, con l’unica eccezione di Twitter che vede molto del traffico sulla sua rete non passare direttamente dalle sue pagine, tra Twittermaps, client come Twitterrific o Twitteroo, Facebook o Netvibes.

3 pensieri su “Identità e social network

  1. Io di social network non ciò capito ancora un cazzo!! Va bè… spero di essere stato chiaro… e comunque ho messo un redirect nel sito del babylon spero avrai più visite… ciaoooo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>